Crea sito

A.A.A. Presidente cercasi

unknown-personDice: “chi ti piacerebbe come Presidente della Repubblica?

A me piacerebbe José “Pepe” Mujica, che sta per concludere il suo mandato presidenziale in Uruguay. Potremmo chiederlo in prestito per i prossimi sette anni, come per i calciatori. E’ appena ottantenne, persino più giovane di Napolitano al primo mandato.

Ho davvero invidiato l’Uruguay per il suo presidente, fin dal giorno della sua elezione, che mi ha visto casualmente testimone e supporter a Montevideo. E’ inutile che stia a ripetere gli innumerevoli aneddoti sulla sua sobrietà e distacco dal denaro, in rete se ne possono leggere a iosa. E’ stato il Presidente che ogni popolo vorrebbe avere e gli uruguayani devono essere orgogliosi d’averlo scelto, dimostrando di essere un piccolo grande paese.

Come Presidente italiano soddisferebbe anche i desiderata dei vincolisti, di coloro che ritengono l’Italia incapace di autogovernarsi e bisognosa dunque di vincoli e controlli esterni. Meglio di un Presidente straniero, cosa potrebbe darsi? Però potrebbe accadere che la sua onestà lo spinga ad agire prima nell’interesse del popolo italiano, se non di quello uruguayano, certo non di tedeschi, inglesi o americani, rischiando di sottrarre il Belpaese al vero vincolo esterno.

Sogni a parte, non riesco ad identificare tra i sessanta milioni di miei connazionali un Mujica italiano. Forse la scelta si esaurì con Sandro Pertini. Forse il nostro (o meglio, il loro) sistema mediatico opera una selezione inversa, offrendo visibilità e notorietà ai soggetti peggiori. Fatto sta che una figura che m’ispiri piena fiducia, in cui mi possa sentire rappresentato con orgoglio, non riesco proprio ad identificarla.

E’ curioso che nel paese di San Francesco, culla del cattolicesimo, non ci sia neppure tra i cattolici una figura di alta levatura morale, di forte impegno civile e sociale accanto agli umili, ed umile lui stesso. Uno dei pochissimi in giro, è stato fatto Papa, ma è argentino, confinante con l’Uruguay di Mujica, ed anche se fosse stato disponibile, non sarebbe stato eleggibile.

Non sono in grado di indicare una persona di mio gradimento alla più alta carica dello Stato, ma posso elencarne i requisiti che vorrei avesse:

  1. Buona cultura umanistica
  2. Onestà intellettuale
  3. Imparzialità politica
  4. Sobrietà nella vita pubblica e privata
  5. Tutela e ascolto di tutte le minoranze
  6. Rispetto e difesa della Costituzione
  7. Visione condivisa della società futura
  8. Chiarezza e semplicità di comunicazione
  9. Tutela dei reali interessi nazionali
  10. Rispetto della suprema volontà del popolo

I candidati che ritengono di possedere tali requisiti sono pregati di inoltrare il proprio Curriculum Vitae presso la Presidenza della Repubblica – Piazza del Quirinale – Roma.

[This post has already been read 838 times]

Pubblicato da Rosso Malpelo

Libero pensatore